Honda CB 450 K1 – 1968/69

9.800

Descrizione

Honda CB 450 K1 – 1968/69

Honda CB 450 K1, anno di immatricolazione 1969, targa ASI 1968/69, completamente originale facente parte di collezione privata. Moto manutenuta regolarmente da meccanico privato, rarissime piccole promenade su strada, assolutamente in meraviglioso stato per i suoi venerandi 49 anni. Esenzione bollo e assicurazione ridotta per la raggiunta maggiore età, la nostra CB vanta un lussuoso e prestigioso pedigree, tanto da essere la prima serie a guance di gomma ( per intenderci i due profili in gomma laterali sul serbatoio per proteggere la vernice dall’usura quotidiana poi piccolo particolare vintage piu’ volte ripreso in maison Triumph).

La storia

Due nozioni sulla storia della moto e perché la grossa disparità tra la prima serie fino al 1969 apice del design e della meccanica, e le serie seguenti dal 1970 in su ..moto che troviamo online anche a prezzi bassissimi e che mai un collezionista serio si azzarderebbe a pagare più di 2500 euro.

Alla metà degli anni Sessanta, quando la Honda CB450 si affaccia sul mercato motociclistico mondiale, il monopolio delle moto di grossa cilindrata è nettamente in mano all’industria inglese. I giapponesi si sono per ora limitati a costruire motociclette di cilindrata ridotta. L’arrivo di una cilindrata medio/grossa “made in Japan” mette quindi senz’altro sull’avviso che un’era sta per concludersi. Fin dal marzo 1965 qualche esemplare aveva incominciato a circolare negli Stati Uniti affidato a dei collaudatori. La moto, inizialmente chiamata dalla Honda con il soprannome di Condor, aveva impressionato più d’uno.

All’inizio del 1968 viene presentata la CB450 K1: l’estetica è assai più accattivante e dà una sensazione di leggerezza rispetto alle massicce fattezze della progenitrice. La moto è ora snella e filante, il “brutto uovo” è stato sostituito da un elegante serbatoio, forse un po’ limitato come capienza, ma con la forma a goccia che tanto piace agli americani, ed i due seriosi colori disponibili, il nero e l’argento per la fascia superiore ed i fianchetti, hanno lasciato spazio ad una gamma più vivace di tinte metallizzate. Cromatissimi e lucenti i parafanghi, e lucidato a specchio il motore, mentre due moderni strumenti circolari rimpiazzano l’antiquato quadrante ovale. Il cambio ha acquistato una marcia ed ha perso i problemi di legnosità ed imprecisione.

Note finali

In definitiva la Honda CB 450 K1, è una moto completamente rifatta, più potente, ed assai più guidabile ai bassi e medi regimi, rimediando ai problemi che erano stati denunciati nell’utilizzo pratico della quattro marce.

Nel novembre del ‘68 arriva il modello per la stagione successiva che si discosta in pochi particolari dalla K1.
Insomma una moto pregiatissima 2 soli proprietari. Vi ricordiamo per questa moto era vietata l’importazione in Italia per facilitare la vendita dei Guzzi per tutti gli anni 60. Importata dall’Olanda nel 2008!

FOTO

Go Top